Liceo Scientifico ad Indirizzo Sportivo

Liceo delle Scienze Umane opzione Economico Sociale

Bertoli Marta: Spagnolo.
Bono Andrea: Geostoria e Storia dell’Arte.
Bottacini Don Enzo: Religione.
Casali Ilaria: Educazione Fisica e Discipline Sportive.
Folloni Valentina: Fisica e Matematica.
Locatelli Alberto: Educazione Fisica e Discipline Sportive.
Loda Michele: Fisica.
Nodari Maria Giovanna: Scienze Naturali.
Marpicati Laura: Inglese.
Morselli Luca: docente di Filosofia.
Paganotto Paolo: Lingua e Letteratura Italiana.
Piovanelli Andrea: Geostoria.
Sanfilippo Katja: docente di Spagnolo.
Sinini Gloria: Scienze Umane.
Tonelli Stefano: Fisica e Matematica.
Tonni Elisa: Diritto ed Economia Politica e Diritto ed Economia dello Sport.
Sinini Gloria: Sostegno.

LICEO delle SCIENZE UMANE

opzione ECONOMICO SOCIALE

Classe PRIMA: prof. Stefano Tonelli e prof.ssa Katja Sanfilippo

Classe SECONDA: prof.ssa Laura Marpicati e prof.ssa Gloria Sinini

Classe TERZA: prof.ssa Elisa Tonni e prof.ssa Marta Bertoli

Classe QUARTA: prof. Paolo Paganotto e prof. Michele Loda

Classe QUINTA: prof.ssa Gloria Sinini e prof.ssa Marta Bertoli

LICEO SCIENTIFICO

ad INDIRIZZO SPORTIVO

Classe PRIMA: prof.ssa Ilaria Casali e prof. Andrea Piovanelli

Classe SECONDA: prof.ssa Maria Giovanna Nodari e prof.ssa Ilaria Casali

Classe TERZA: prof. Luca Morselli e prof. Stefano Tonelli

Classe QUARTA: prof. Paolo Paganotto e prof. Michele Loda

Classe QUINTA: prof. Alberto Locatelli e prof.ssa Elisa Tonni

Bertoli Marta: Mercoledì dalle 10:55 alle 11:50.
Bono Andrea: Venerdì dalle 10:55 alle 11:50.
Bottacini Don Enzo: Martedì dalle 10:55 alle 11:50.
Casali Ilaria: Martedì dalle 10:55 alle 11:50.
Folloni Valentina: Mercoledì dalle 8:50 alle 9:45.
Locatelli Alberto: Venerdì dalle 7:55 alle 8:50.
Loda Michele: Mercoledì dalle 9:45 alle 10:40.
Nodari Maria Giovanna: Lunedì dalle 8:50 alle 9:45.
Marpicati Laura: Martedì dalle 8:50 alle 9:45.
Morselli Luca: Lunedì dalle 10:55 alle 11:50.
Paganotto Paolo: Mercoledì dalle 8:50 alle 9:45.
Piovanelli Andrea: Giovedì dalle 10:55 alle 11:50.
Sanfilippo Katja: Giovedì dalle 10:55 alle 11:50.
Sinini Gloria: Lunedì dalle 7:55 alle 8:50.
Tonelli Stefano: Lunedì dalle 8:50 alle 9:45.
Tonni Elisa: Martedì dalle 11:50 alle 12:45.

Quadro riassuntivo

IDENTITÀ E MISSION

Identità della Scuola Rogazionista

L’Istituto dei Rogazionisti è una scuola che accoglie, istruisce ed educa attraverso l’autonomia organizzativa e didattica e si prepone la formazione globale della persona in un ambiente educativo caratterizzato dalla serenità e dall’accoglienza in modo da favorire la crescita culturale e umana di ogni studente.

La parola “Rogazionisti” è stata valutata dal fondatore della Congregazione religiosa, S. Annibale Maria di Francia (Messina 1851 – Messina 1927). Deriva da un termine latino: “rogate” che significa “pregate”. Il termine, che si trova in una frase del Vangelo (Mt 9, 38; Lc 10,2) aveva fortemente colpito il giovane Annibale: “Pregate (rogate) il Signore delle messe perché mandi operai…” aveva detto Gesù preso da compassione al vedere la moltitudine di persone stanche e sfinite, come pecore senza pastore. Oggi i Padri Rogazionisti sono diffusi nei cinque continenti e gestiscono innumerevoli Istituti Educativi – Scuole , centri di formazione professionale e Istituti assistenziali a favore di bimbi, ragazzi, giovani e adulti con attività di promozione umana e cristiana, morale, sociale, intellettuale e spirituale. Per S. Annibale Maria di Francia l’obiettivo della Scuola dei Rogazionisti è “istruire ed educare i fanciulli“. 

Egli infatti riteneva, a ragione, che attraverso la scuola si possa arrivare a una “promozione completa della persona umana nella sua realtà materiale, psicologica, intellettuale, morale , sociale e spirituale“.

Mission

La Mission della Scuola dei Rogazionisti consiste nella promozione di un’azione educativa volta al riconoscimento e al soddisfacimento dei bisogni individuali, relazionali e formativi culturale del ragazzo attraverso la valorizzazione dell’individualità e della diversità, della cultura e dei saperi.

La finalità prioritaria è stare bene a scuola insieme, che si concretizza attraverso progetti ed attività articolati in itinerari mirati al successo scolastico.

L’insieme delle attività programmate e proposte tende, essenzialmente, alla costruzione di un ambiente scolastico rassicurante, accogliente, stimolante e gratificante per gli alunni e per tutto il personale.

Il contesto pedagogico è quello di un intervento didattico-educativo attivo e dinamico che fa appello all’iniziativa e alla creatività degli alunni e di tutto il personale che opera nell’Istituto.